Raccolta materiale biologico

Sono qui di seguito riportate brevemente le modalità di raccolta dei principali materiali biologici per l’esecuzione di esami di più comune richiesta. Per ulteriori informazioni su analisi particolari fare sempre riferimento al personale del Laboratorio Analisi od al proprio Medico Curante.

Urine per esame completo

Vanno raccolte le urine della prima minzione del mattino, salvo diversa indicazione del medico curante, dopo aver scartato il primo getto. Il paziente dovrà consegnarne una piccola quantità nell’apposito contenitore (almeno 10 ml).

Urine per urinocoltura

Il paziente dovrà procedere ad una accurata pulizia dei genitali esterni. Va scartata la prima parte dell’urina emessa, mentre la successiva va raccolta direttamente nell’apposito contenitore sterile che va rapidamente richiuso.

Urine per raccolta delle 24 ore

Bisogna scartare le urine della prima minzione mattutina (tempo 0) raccogliendo le altre in un contenitore specifico reperibile in farmacia. L’ultima urina va raccolta esattamente 24 ore dopo la prima minzione scartata.

Feci

Per la coprocoltura il campione va raccolto negli appositi contenitori sterili, un quantitativo corrispondente al volume di una noce; se non fosse possibile inviare prontamente il campione al laboratorio questo può essere conservato in frigorifero a 4°C.

Per l’esame parassitologico in considerazione dell’intermittenza con cui possono essere eliminati i parassiti intestinali, è utile controllare almeno 3 campioni fecali raccolti in 3 giorni diversi; i campioni vanno consegnati giornalmente.

Per il sangue occulto è opportuno non raccogliere campioni di feci durante il flusso mestruale oppure in casi di evidenti sanguinamenti. Irritazioni gastrointestinali che possono determinare sanguinamento sono favorite da farmaci tipo aspirina, antinfiammatori, corticosteroidi che andrebbero evitati in corrispondenza della raccolta. Poiché le emorragie da lesioni gastrointestinali possono essere intermittenti è opportuno anche per il sangue occulto, ripetere il test su 3 campioni fecali raccolti in 3 giorni diversi.

Per lo Scotch Test utilizzare nastro adesivo (lungo 4-5 cm) perfettamente trasparente; al mattino prima di defecare e/o lavarsi far aderire lo scotch alla zona perianale per pochi secondi; attaccarlo quindi su un vetrino e consegnarlo in laboratorio. Non tutti i giorni vi sono femmine di parassiti che depositano uova all’apertura anale, è pertanto consigliabile ripetere il test per almeno 3 volte in 3 giorni diversi.

Escreato

Il paziente deve raccogliere il materiale tracheo-bronchiale dopo appropriati colpi di tosse. Utilizzare sempre l’apposito contenitore sterile.

Liquido seminale per spermiocoltura

Si può eseguire in qualsiasi momento. Non c’è bisogno di astinenza sessuale. Vuotare la vescica, lavare bene i genitali, raccogliere lo sperma in contenitore sterile.

Liquido seminale per spermiogramma

Per l’effettuazione di tale esame è necessario preventivamente prendere l’appuntamento e rispettare quanto più possibile l’orario di consegna. Il paziente dovrà osservare un periodo di astinenza sessuale non inferiore a 3 giorni e non superiore a 4. Il campione va raccolto esclusivamente per masturbazione, in un contenitore sterile. La perdita anche di una piccola quantità di sperma può alterare, anche significativamente, il risultato del test. Il campione deve essere consegnato entro 30 minuti dalla raccolta.