Prepararsi ai prelievi

Le più comuni indicazioni da seguire prima di sottoporsi a prelievo, venoso o mediante tampone e le modalità di raccolta dei materiali biologici sono riportati nel “Vademecum ” consultabile dietro richiesta in accettazione oppure online.

Sono qui di seguito brevemente riportate le più comuni indicazioni da seguire prima di sottoporsi a prelievo, venoso o mediante tampone, per le analisi di più frequente richiesta. Per ulteriori informazioni riguardanti casi specifici, fare riferimento al personale del Laboratorio Analisi o al proprio Medico Curante.

 

Prelievo di sangue venoso

Non modificare le proprie abitudini alimentari il giorno prima del prelievo. Il prelievo si esegue consuetamente nelle prime ore della mattina in quanto per alcuni esami occorre il digiuno (8-12 ore). Questo è strettamente necessario nel caso della valutazione di trigliceridi (consigliato in questo caso anche 14 ore), colesterolo, glicemia, insulina, amilasi ed acidi biliari. Nel digiuno, astenersi dall’assumere anche caffè, thè, latte od altre bevande, fatta eccezione per l’acqua naturale. Nelle 12 ore prima del prelievo evitare di sostenere sforzi fisici intensi, fumare, assumere alcoolici e farmaci, ad eccezione di quelli prescritti dal medico ed assunti abitualmente od assolutamente necessari. L’eccessivo digiuno, oltre 24 ore, è da evitare per la conseguente alterazione di alcuni parametri essenziali. Il prelievo è un atto medico, veloce, indolore e sicuro quando è eseguito da mani esperte e su pazienti sereni e disponibili.

Prima del prelievo Posizione corretta: braccio disteso e mano stretta a pugno.

Durante il prelievo Posizione corretta: braccio disteso, rilassato, mano chiusa.

Dopo il prelievo Posizione corretta: braccio rilassato, disteso e mano aperta. Il cotone va premuto a lungo nel punto esatto del prelievo, per evitare il formarsi di ematomi, così come si consiglia di evitare il sollevamento di pesi dalla parte del lato interessato nelle ore immediatamente successive.

Prelievo per tampone faringeo

Eventuale terapia antibiotica deve essere sospesa da almeno 5 giorni.

Prelievo per tampone auricolare

Il giorno del prelievo il paziente non deve aver pulito il condotto auricolare. Eventuale terapia antibiotica deve essere sospesa da almeno 5 giorni.

Prelievo per tampone vaginale/cervicale

La paziente non deve essere in periodo mestruale (perdite ematiche terminate da almeno tre giorni); nelle 24 ore precedenti deve astenersi da rapporti sessuali e non eseguire irrigazioni vaginali; la mattina dell’esame può lavare i genitali solo con acqua. Eventuale terapia antibiotica generale o locale deve essere sospesa da almeno 5 giorni.

Prelievo per tampone uretrale femminile e maschile

Non urinare per almeno un ora prima del prelievo. Eventuale terapia antibiotica generale o locale deve essere sospesa da almeno 5 giorni. Per le donne valgono le stesse norme generali dei prelievi vaginali.